Home/Rischi di accensione

Ci sono quattro elementi da esaminare per comprendere il rischio di un’accensione di atmosfere sensibili di gas infiammabili, vapore e polvere.

Risk of Ignition Triangle - Sensitivity of Flammable Atmosphere - Charge Generation - Incedivity Discharge - Charge Accumulation

Il primo elemento è la sensibilità dell’atmosfera infiammabile circostante,ovvero la facilità con cui si accende l’atmosfera di gas, vapore o polvere. La sensibilità è misurata dall’energia minima di accensione (MIE) dell’atmosfera infiammabile. L’energia di accensione varia a seconda della miscela di gas infiammabile, vapore, o polvere e aria o ossigeno in modo che il minimo viene utilizzato per garantire il caso peggiore. I MIE tipici per le atmosfere di vapore infiammabili presenti nell’industria vanno da 0,14 mJ a 0,25mJ.

  • Energia minima di accensione
  • Idrogeno – 0.01mJ
  • Etilene – 0,07mJ
  • Metanolo – 0.14mJ
  • Etano – 0.24mJ
  • Propano – 0.25mJ

Il secondo elemento è la generazione di carica. La carica viene generata in un ambiente industriale dalla triboelettrificazione o dalla triboricarica. La tribolazione si verifica quando i materiali si separano l’uno dall’altro. Durante il riempimento o lo svuotamento dei FIBC ciò può verificarsi in diversi modi

  • Particelle o pellet di prodotto che contattano e separano l’uno dall’altro
  • Contatto e separazione del prodotto dalle superfici delle apparecchiature di trasporto
  • Contatto e separazione del prodotto dalle superfici FIBC

Il terzo elemento è l’accumulo di carica. In presenza di triboelettrificazione, carica si accumula su qualsiasi superficie isolata se queste superfici sono di materiali conduttivi, dissisiativi o non conduttivi. I materiali conduttivi hanno una resistenza al volume inferiore a 104 . I materiali dissipativi hanno una resistenza al volume superiore a 104 gradi e meno di 109 gradi. I materiali non conduttivi hanno una resistenza al volume superiore a 109. La maggior parte dei materiali plastici, incluso il tessuto tessuto in polipropilene FIBC, non sono conduttivi. Nella valutazione delle prestazioni, il tasso di carica che scorre in un FIBC o la corrente di carica viene utilizzato per caratterizzare la quantità di carica accumulata durante un periodo di tempo. Esperti di tutto il mondo hanno stabilito un valore massimo sicuro appropriato per la velocità di ricarica per applicazioni industriali che coinvolgono FIBC.

Il quarto elemento è l’incendità del discarico. L’incendiarietà dipende dal meccanismo per lo scarico della carica accumulata. Ci sono cinque meccanismi o tipi di scarichi.

Scintilla Gli scarichi di scintille si verificano tra due conduttori e hanno energia fino a diversi joule. Questi scarichi possono e si verificano nel tipo A FIBC e tipo B FIBC e nei FIBC di tipo C che non sono adeguatamente a terra. Il più conduttivo la rete all’interno del fiBC di tipo C a terra è più energico può essere lo scarico scintilla.
Pennello propagazione Si verificano scariche di pennello propagandiziali tra un isolante e conduttore. Questi scarichi possono avere energie di diversi joule e sono evitati nei FIBC utilizzando tessuto con tensione di rottura inferiore a 6kV.
Pennello Gli scariche di pennello si verificano tra un isolante e un conduttore, ma sono molto meno energici a circa 4mJ ma sono ancora sufficienti per accendere atmosfere sensibili. Questi scarichi sono una delle principali preoccupazioni nei FIBC di tipo C fondabili e hanno portato a requisiti di spaziatura rigorosi per le reti conduttive.
Cono Durante il processo di riempimento possono verificarsi scariche di coni. L’accumulo di prodotto provoca una compattazione del prodotto al di sotto della quale può rilasciare uno scarico di cono.
Corona Gli scariche di Corona si verificano quando l’aria che circonda la carica si rompe e viene ionizzata. Questi scarichi sono a bassissima energia e si ritiene che siano in grado di accendere solo idrogeno.