Home/Miti e verità su CROHMIQ

Mito: Alcuni materiali dissipano l’elettricità statica più velocemente di CROHMIQ.
La verità: Il tasso di dissipazione non è un fattore determinante dell’efficacia della protezione statica. Il tessuto CROHMIQ è progettato per dissipare l’elettricità statica in modo controllato per evitare scarichi pericolosi. La vera misura di un tessuto di tipo D è la sua capacità di dissipare la carica elettrostatica in modo sicuro senza essere messa a terra e senza accendere polveri o solventi infiammabili. Per CROHMIQ questo è dimostrato non solo da test indipendenti approfonditi secondo gli standard internazionali più recenti e rigorosi, ma anche dalla lunga storia di sicurezza fornita da CROHMIQ negli ambienti più difficili del settore. Fin dalla sua invenzione, il tessuto CROHMIQ è stato utilizzato per confezionare oltre 80 miliardi di libbre di sostanze chimiche senza alcun incidente di incendio o esplosione.

Mito: I sacchetti D o CD sono migliori di CROHMIQ perché possono essere utilizzati come tipo C o Tipo D.
La verità: Per dissipare l’elettricità statica a un tasso sicuro, tipo C FIBC deve avere una resistenza al suolo inferiore a 108 ohm. Questa è sempre stata la caratteristica prestazionale che definisce il tipo C FIBC ed è scritto negli standard nazionali e internazionali. Le piante che utilizzano il tipo C spesso dispongono di sistemi di interblocco sulle loro stazioni di borsa che impediscono lo svuotamento del contenuto a meno che non sia in atto una connessione a terra adeguata con una resistenza inferiore a 108 ohm. Tutti i prodotti D o CD hanno una resistenza molto superiore a 108 ohm. Non possono essere utilizzati su sistemi interbloccati e non forniscono la sicurezza del vero FIBC di tipo C. I fabbricanti di sacchetti D e CD specificano che i loro sacchetti devono essere a terra per eliminare il rischio di causare esplosioni. Se i sacchetti devono essere a terra per essere sicuri non sono veri Tipo D FIBC. A differenza di CROHMIQ FIBC, i sacchetti D e CD non forniscono la massima sicurezza quando non sono inmarmottati e non soddisfano i requisiti per il tipo C quando sono a terra. È quindi chiaro che i sacchetti D e CD sono inferiori a CROHMIQ FIBC e a i veri Type C FIBC. Questo è il motivo per cui gli standard internazionali scritti dai principali esperti di sicurezza non riconoscono i sacchetti d’uso o CD come sicuri. Infatti, l’ultima edizione di IEC 61340-4-4 ora vieta fiBC di essere etichettato come D o CD, ecc.

Mito: È un errore mettere a terra CROHMIQ FIBC.
La verità: CROHMIQ FIBC sono progettati e progettati per essere sicuri senza la necessità di una connessione a terra. Tuttavia, non vi è alcun pericolo se viene effettuato un collegamento a terra a un CROHMIQ FIBC.

Mito: Il tessuto CROHMIQ ha uno speciale rivestimento antistatico e non funzionerà in modo sicuro non rivestito.
La verità: Il tessuto CROHMIQ ha un rivestimento regolare in polipropilene/polietilene. Le proprietà protettive statiche di CROHMIQ sono intrinseche al tessuto di base e sia il tessuto rivestito che quello non rivestito fornisce uguale protezione statica. Il tessuto CROHMIQ rivestito viene utilizzato in applicazioni che richiedono la barriera funzionale fornita da un rivestimento. Il tessuto CROHMIQ non rivestito viene utilizzato in applicazioni che richiedono un FIBC “traspirante” o in cui viene utilizzato un rivestimento all’interno del FIBC.

Mito: CROHMIQ non è approvato dalla FDA.
La verità: I tessuti CROHMIQ sono conformi agli US Food, Drug & Cosmetic Acts e agli EU Material & Articles in contatto con le normative alimentari. L’analisi indipendente dei materiali componenti utilizzati nella costruzione del tessuto CROHMIQ ha concluso che:

  • il rivestimento estruso del tessuto CROHMIQ fornisce una barriera funzionale di contatto alimentare contro l’adulterazione da agenti esterni;
  • ai sensi delle normative FDA, i materiali componenti del rivestimento estruso CROHMIQ e del tessuto di base sono GRAS (generalmente riconosciuti come sicuri) o rientrano nelle specifiche pertinenti;
  • ai sensi delle normative dell’UE, nessuno dei materiali componenti utilizzati nella costruzione del tessuto CROHMIQ (compreso il rivestimento estruso) è nell’elenco positivo, vale a dire che tutti i materiali componenti in tessuto CROHMIQ sono consentiti per il contatto con gli alimenti.


Mito:
il tessuto CROHMIQ contiene filamenti metallici solidi.
La verità: CROHMIQ non contiene filamenti metallici. I filati dissipativi statici speciali intrecciati nel tessuto CROHMIQ sono principalmente polipropilene con una piccola percentuale di carbonio.

Mito: TEXENE riconosce che altre aziende che utilizzano una tecnologia simile a CROHMIQ sono una concorrenza legittima.
La verità: TEXENE non riconosce la legittimità di alcun prodotto che violi i brevetti TEXENE e applichi vigorosamente i suoi diritti di proprietà intellettuale nei confronti di altri che violano i suoi brevetti statunitensi e stranieri.

MITO: Se possiedi un brevetto, ti dà il diritto di utilizzare make, utilizzare e vendere il prodotto o il metodo coperto dal tuo brevetto.
LA VERITÀ: Non necessariamente. Possedere un brevetto non consente necessariamente a un trasgressore di evitare di violare i brevetti TEXENE. Un brevetto ti dà solo il diritto di escludere gli altri. La possibilità di praticare l’invenzione descritta nel proprio brevetto dipende dall’esistenza di brevetti di proprietà di altri. Esempio: l’azienda A inventa la “matita” e ottiene un brevetto. Più tardi, la società B decide di mettere una gomma alla fine della matita e ottiene un brevetto sulla combinazione. Ma la combinazione matita/gomma venduta dalla società B è ancora una matita e la sua produzione e vendita violerebbe il brevetto originale di proprietà della società A.

Mito: CROHMIQ è disponibile solo negli Stati Uniti.
La verità: CROHMIQ è disponibile in tutto il mondo e CROHMIQ FIBC sono prodotti in ogni continente in cui si trovano i produttori FIBC e gli utenti finali finali.